Esperienza Puna

Un viaggio iconico che travolgerà i vostri sensi

Flecha abajo blanco

"È questo il senso dell'incontro con persone che ti fanno vedere cose che non vedi, che ti insegnano a guardare con occhi diversi".

Mario Benedetti.

Cosa faremo

esperienza in questo viaggio,

giorno per giorno

Opzione 1 / programma di quattro giorni

Opzione 2 / programma di cinque giorni

Cosa comprende il viaggio?

Testimonianze
Ritornati da un viaggio nella punga argentina ....tutto meraviglioso anche grazie allo staff Socompa!!! Agenzia consigliatissima!!! Alla prox.... René Jordan
Testimonianze
WOW! Abbiamo fatto un viaggio davvero fantastico con Socompa nella regione argentina della PUNA. Johan
Testimonianze
Viaggio fantastico ed emozionante! ¡Ocho días inmersos en la naturaleza con paisajes maravillos! Mónica
Precedente
Avanti

Instagram

Iniziamo a pianificare il viaggio

Inviateci un'e-mail a info@socompa.com oppure compilate il modulo

Entrare a far parte della Tribù Socompa

Puna Exp / Giorno 1

Salta | Quebrada del Toro | San Antonio de los Cobres | Desierto del Laberinto | Tolar Grande 

S

Durata

Tempo di percorrenza stimato: 6 ore.

S

Distanza

100 km / 62 ml di strada asfaltata. 250 km / 155 ml di strada sterrata e ghiaiosa.

Altitudine

Massima 4.500 m. / 14.764 f. Altitudine in Tolar Grande 3.500 m. / 11.483 f.

Pasti inclusi

Pranzo.

La Quebrada del Toro, situata a soli 30 chilometri dalla città di Salta, è un ascensore naturale che collega la verde Valle de Lerma con l'altopiano desertico chiamato Puna. In 95 chilometri, la Quebrada sale dai 1.200 metri della Valle del Salteño ai 4.000 metri del Passo Abra Blanca, punto di ingresso alla Puna. Attraversando la Quebrada tra rovine archeologiche e tracce del Cammino Inca, arriveremo a San Antonio de los Cobres, la capitale della Puna, ultima traccia di civiltà e punto di arrivo per molti turisti. Dopo aver attraversato il Salar de Pocitos, che si trova nella sua fase geologica finale, inizia un percorso di tre ore tra una natura selvaggia e sconosciuta. Il Deserto del Labirinto è un deserto di dune fossili, ha dieci milioni di anni e presenta migliaia di punte di argilla e cristalli di gesso. Oggi è possibile attraversare questa meraviglia naturale, un'occasione imperdibile per gli amanti della fotografia. Tolar Grande si trova ai margini di una gigantesca depressione: il Salar de Arizaro, una delle saline più grandi del mondo. Da questa piccola città ferroviaria costruita negli anni '40, il viaggiatore potrà godere di una vista unica sull'estremità occidentale della Cordigliera, con il cielo azzurro e vulcani alti più di 6000 metri.

Puna Exp / Giorno 2

Tolar Grande | Cono de Arita | Oasi di Antofallita e Antofalla | Vega Colorada | Quebrada del Calalaste | Antofagasta de la Sierra | El Peñón.

S

Durata

Tempo di percorrenza stimato: 7 ore.

S

Distanza

340 km / 211 ml strada sterrata e sale.

Altitudine

Massima 4.500 m. / 14,764 f. Altitudine a El Peñón 3.400 m. / 11,155 f.

Pasti inclusi

Colazione e pranzo.

Attraversando l'Arizaro imiteremo gli antichi mulattieri che utilizzavano questa strada nel XVIII e XIX secolo, pastori che guidavano le carovane di animali verso il Cile. La parola Arizaro significa "Cimitero degli avvoltoi", e deriva da quel periodo in cui molti animali morivano attraversando la piana salata e diventavano cibo nutriente per gli avvoltoi locali. Il Cono de Arita, una piramide vulcanica nera che si erge misteriosamente nel mezzo del bianco Salar de Arizaro, sarà una delle meraviglie della giornata. Antofalla è un importante e spettacolare esempio di oasi della Puna. Nel mezzo di un alto deserto c'è una valle verde, grazie a una sorgente naturale con Alamos, Molles e Sauces. Antofalla, insieme ad Antofagasta de la Sierra e Santa Rosa de los Pastos Grandes, erano stazioni chiave per le carovane di lama che collegavano questa parte delle Ande con il deserto di Atacama.

Puna Exp / Giorno 3

El Peñón | Volcán e Laguna Carachi Pampa | Campo di Piedra Pomez | Dunas Blancas

S

Durata

Tempo di guida stimato: 4,30 ore.

S

Distanse

130 km / 80 ml tracce di sabbia, terra e sale.

Altitudine

Massima 4.200 m. / 13.780 f. Altitudine a El Peñón 3.400 m. / 11.155 f.

Pasti inclusi

Colazione e pranzo.

La nostra avventura inizia oggi ai margini del Campo de Piedra Pómez, quando si raggiunge il bacino della Pampa Carachi, ai cui margini si trova l'omonimo vulcano, circondato da campi di lava nera e da una laguna, dove si trovano il fenicottero andino e il fenicottero James (o fenicottero puna). Durante la stagione secca, intorno alla laguna si forma un piccolo lago salato. Più tardi, il nostro viaggio proseguirà verso la Riserva Naturale Campo de Piedra Pómez, uno strano e abbagliante paesaggio scavato nella roccia che dà origine al suo nome: La Piedra Pómez. Di origine puramente ignea, è stata prodotta da una massiccia esplosione dello strato vulcanico, un'esplosione così potente che, se fosse stata visibile, sarebbe stata simile alla nuvola di funghi prodotta da una bomba nucleare. Questa nube ha sparso in grandi aree e in diverse direzioni le ceneri e i detriti, che si sono cristallizzati per effetto della temperatura, dando forma a queste meravigliose rocce dalle caratteristiche particolari e con innumerevoli fori prodotti dalla fuoriuscita dei gas durante la fase di raffreddamento. . Questo strano paesaggio di labirinti bianchi e dune di sabbia che si arrampicano si trova a pochi chilometri a ovest, su una pista dove la strada continua attraverso la sabbia che potremmo descrivere come il sogno di un esploratore, un'avventura via terra. Rientro in hotel, giusto in tempo per godersi la splendida vista del tramonto dalla città.

Puna Exp / Giorno 4

El Peñón | Hualfin | Santa María | Cafayate | Quebrada de las Conchas | Salta

S

Durata

Tempo di percorrenza stimato: 7 ore.

S

Distanse

440 km / 273 ml di asfalto. 50 km / 31 ml di ghiaia.

Altitudine

Massima 4.100 m. / 13,452 f. Altitudine a Salta 1.200 m. / 3,837 f.

Pasti inclusi

Colazione e pranzo.

Questa giornata sarebbe di solito classificata come trasferimento, ma il Nord-Ovest riserva ancora molte sorprese. Il percorso asfaltato che seguiremo da El Peñón incontra la Route 40 dopo 150 chilometri da Paja Brava e un canyon desertico con una ricca vegetazione nel suo centro. Nel pomeriggio, con la luce migliore del giorno, attraverseremo la Quebrada de las Conchas con 55 km di impressionanti formazioni rocciose, vecchie di 40 milioni di anni, con formazioni geologiche come la Yacoraite o Las Pirguas, di importanza centrale. Salta e la sua verde Valle de Lerma accoglieranno il viaggiatore dopo un'esperienza unica di 4 giorni in un altro mondo.

Esperienza Puna / Giorno 1

Programma di 5 giorni

Salta | Quebrada del Toro | San Antonio de los Cobres | Santa Rosa
de Pastos Grandes | Desierto del Laberinto | Tolar Grande 

S

Durata

Tempo di percorrenza stimato: 6 ore.

S

Distanza

100 km / 62 ml di strada asfaltata. 250 km / 155 ml di strada sterrata e ghiaiosa.

Altitudine

Massima 4.500 m. / 14.764 f. Altitudine in Tolar Grande 3.500 m. / 11.483 f.

Pasti inclusi

Pranzo.

La Quebrada del Toro, situata a soli 30 chilometri dalla città di Salta, è un ascensore naturale che collega la verde Valle de Lerma con l'altopiano desertico chiamato Puna. In 95 chilometri, la Quebrada sale dai 1.200 metri della Valle del Salteño ai 4.000 metri del Passo Abra Blanca, punto di ingresso alla Puna. Attraversando la Quebrada tra rovine archeologiche e tracce del Cammino Inca, arriveremo a San Antonio de los Cobres, la capitale della Puna, ultima traccia di civiltà e punto di arrivo per molti turisti. Dopo aver attraversato il Salar de Pocitos, che si trova nella sua fase geologica finale, inizia un percorso di tre ore tra una natura selvaggia e sconosciuta. Il Deserto del Labirinto è un deserto di dune fossili, ha dieci milioni di anni e presenta migliaia di punte di argilla e cristalli di gesso. Oggi è possibile attraversare questa meraviglia naturale, un'occasione imperdibile per gli amanti della fotografia. Tolar Grande si trova ai margini di una gigantesca depressione: il Salar de Arizaro, una delle saline più grandi del mondo. Da questa piccola città ferroviaria costruita negli anni '40, il viaggiatore potrà godere di una vista unica sull'estremità occidentale della Cordigliera, con il cielo azzurro e vulcani alti più di 6000 metri.

Puna Exp / Giorno 2A

Programma di 5 giorni

Tolar grande | Caipe | Salar Río Grande | Mina Casualidad (Mina Julia).

S

Durata

Tempo di percorrenza stimato: 7 ore.

S

Distanza

130 km / 80 ml di asfalto. 180 km / 111 ml di sterrato e sale. 

Altitudine

Massima 5.200 m. / 17.062 f. Altitudine in Tolar Grande 3.500 m. / 11.483 f. 

Pasti inclusi

Colazione, pranzo e cena.

Mina Casualidad era un tempo una città mineraria situata in uno dei luoghi più remoti e incredibili della Terra; proprio al confine con il Cile, circondata dai vulcani più alti del pianeta, tra montagne di zolfo, saline e con un cielo blu cobalto a 4.200 metri di altitudine.

Vi abitavano circa 3.000 persone. I minatori lavoravano a un'altitudine di 5.200 metri, mentre le loro famiglie e il personale amministrativo risiedevano nella città di Mina Casualidad.

La miniera fu chiusa e abbandonata negli anni '70 per decisione della giunta militare che all'epoca era a capo del governo. Oggi è una città fantasma. Caipe è la vecchia stazione ferroviaria della miniera, parte del Ramal C-14 costruito con lo scopo di trasportare i minerali lavorati nella miniera a Salta. Dalla stazione abbandonata si gode di una splendida vista panoramica sul Salar de Arizaro. Al tramonto, si torna a Tolar Grande con le luci del tramonto.

Puna Exp / Giorno 2B

Programma di 5 giorni

Tolar Grande | Ojos de Mar | Dunas Escondidas | Tolar Grande | Caipe

S

Durata

Tempo di percorrenza stimato: 2 ore.

S

Distanza

140 km / 87 ml di strada sterrata. 

Altitudine

Massima 4.000 m. / 13.124 f. Altitudine in Tolar Grande 3.500 m. / 11.483 f.

Pasti inclusi

Colazione, pranzo e cena.

Al mattino visiteremo gli Ojos del Mar, pozzi di acqua marina blu dove la sagoma dei vulcani si riflette nella luce del mattino.
Come spesso accade quando si viaggia nel nord-ovest dell'Argentina, la stretta valle ci offre paesaggi diversi a seconda dell'ora del giorno in cui si viaggia.

I dintorni di Tolar Grande offrono anche la possibilità di fare splendide passeggiate. La migliore è quella sulle dune di sabbia in mezzo al deserto. Dall'alto della duna sarete ricompensati con una vista a 360 gradi su tutta la zona, dalla montagna sacra di Macon al vulcano Llullaillaco. È qui che nel 1999, a 6.735 metri, è stato ritrovato un tesoro Inca, tra cui i corpi congelati di tre bambini in perfette condizioni, date le condizioni climatiche fredde e secche della cima del vulcano. È anche un luogo perfetto per la meditazione.

Pranziamo a Tolar Grande e poi abbiamo tempo per rilassarci in hotel.

Nel pomeriggio continuiamo il nostro viaggio fino a Caipe, la vecchia stazione ferroviaria della miniera, parte del Ramal C-14 costruito con lo scopo di trasportare i minerali lavorati nella miniera a Salta. Dalla stazione abbandonata si gode di una splendida vista panoramica sul Salar de Arizaro.

Al tramonto, tornate a Tolar Grande con le luci del tramonto. Tramonto su una collina fuori Tolar Grande.

Puna Exp / Giorno 3

Tolar Grande | Cono de Arita | Oasi di Antofallita e Antofalla | Vega Colorada | Quebrada del Calalaste | Antofagasta de la Sierra | El Peñón.

S

Durata

Tempo di percorrenza stimato: 7 ore.

S

Distanza

340 km / 211 ml strada sterrata e sale.

Altitudine

Massima 4.500 m. / 14,764 f. Altitudine a El Peñón 3.400 m. / 11,155 f.

Pasti inclusi

Colazione, pranzo e cena.

Attraversando l'Arizaro imiteremo gli antichi mulattieri che utilizzavano questa strada nel XVIII e XIX secolo, pastori che guidavano le carovane di animali verso il Cile. La parola Arizaro significa "Cimitero degli avvoltoi", e deriva da quel periodo in cui molti animali morivano attraversando la piana salata e diventavano cibo nutriente per gli avvoltoi locali. Il Cono de Arita, una piramide vulcanica nera che si erge misteriosamente nel mezzo del bianco Salar de Arizaro, sarà una delle meraviglie della giornata. Antofalla è un importante e spettacolare esempio di oasi della Puna. Nel mezzo di un alto deserto c'è una valle verde, grazie a una sorgente naturale con Alamos, Molles e Sauces. Antofalla, insieme ad Antofagasta de la Sierra e Santa Rosa de los Pastos Grandes, erano stazioni chiave per le carovane di lama che collegavano questa parte delle Ande con il deserto di Atacama.

Esperienza Puna / Giorno 4

Programma di 5 giorni

El Peñon | Laguna Pabellón | Laguna Grande & Diamante | Fumarolas | El Peñón

S

Durata

Tempo di percorrenza stimato: 7 ore.

S

Distanse

180 km / 111 ml di impronte di sabbia, terra e sale. 

Altitudine

Massima 4.200 m. / 13.780 f. Altitudine a El Peñón 3.400 m. / 11.155 f.

Pasti inclusi

Colazione, pranzo e cena.

La nostra avventura inizia oggi ai margini del Campo di Pietra Pomice. Raggiunto il bacino della Pampa Carachi, ai suoi margini si trova l'omonimo vulcano, circondato da campi di lava nera e da una laguna, dove si trovano il fenicottero delle Ande e il James (o fenicottero degli altipiani).

Durante la stagione secca, intorno alla laguna si forma un piccolo lago salato.

Più tardi, il nostro viaggio proseguirà verso la Riserva Naturale Campo de Piedra Pómez, uno strano e abbagliante paesaggio scavato nella roccia che dà origine al suo nome: la Pietra Pomice.

Di origine puramente ignea, è stato prodotto da una massiccia esplosione dello strato vulcanico. L'esplosione è stata così potente che, se fosse stata visibile, sarebbe stata simile a una nuvola di funghi prodotta da una bomba nucleare. Questa nube ha sparso in grandi aree e in diverse direzioni le ceneri e i detriti, che si sono cristallizzati per effetto della temperatura, dando forma a queste meravigliose rocce con caratteristiche particolari e con innumerevoli fori prodotti dalla fuoriuscita dei gas durante la fase di raffreddamento.

Questo strano paesaggio di labirinti bianchi e dune di sabbia che si arrampicano si trova a pochi chilometri a ovest, su un sentiero dove la strada continua attraverso la sabbia che potremmo descrivere come il sogno di un esploratore, un'avventura via terra. Rientro in hotel giusto in tempo per godersi la splendida vista del tramonto dalla città.

Puna Exp / Giorno 5

Programma di 5 giorni

El Peñón | Hualfin | Santa María | Cafayate | Quebrada de las Conchas | Salta

S

Durata

Tempo di percorrenza stimato: 7 ore.

S

Distanse

490 km / 304 ml di asfalto. 50 km / 31 ml di ghiaia.

Altitudine

Massima 4.100 m. / 13,452 f. Altitudine a Salta 1.200 m. / 3,837 f.

Pasti inclusi

Colazione e pranzo.

Questa giornata sarebbe di solito classificata come trasferimento, ma il Nord-Ovest riserva ancora molte sorprese. Il percorso asfaltato che seguiremo da El Peñón incontra la Route 40 dopo 150 chilometri da Paja Brava e un canyon desertico con una ricca vegetazione nel suo centro. Nel pomeriggio, con la luce migliore del giorno, attraverseremo la Quebrada de las Conchas con 55 km di impressionanti formazioni rocciose, vecchie di 40 milioni di anni, con formazioni geologiche come la Yacoraite o Las Pirguas, di importanza centrale. Salta e la sua verde Valle de Lerma accoglieranno il viaggiatore dopo un'esperienza unica di 4 giorni in un altro mondo.

Assistenza 24/7 COMPLETAR DISEÑO

  • Protezione solare e occhiali da sole (protezione dai raggi UV) Tutto l'anno!
  • Cappello. Tutto l'anno!
  • In inverno guanti (di lana o materiale simile).
  • In autunno/inverno (da maggio ad agosto), l'abbigliamento deve essere rinforzato: giacca invernale, felpe, camicia in pile a maniche lunghe, sciarpa, ecc.)
  • Giacca a vento (è importante perché nella zona c'è vento). solo in inverno
  • Giacca impermeabile durante l'estate (da metà dicembre a metà marzo)
  • Scarpe da trekking (comode). Tutto l'anno!
  • Idratante. Tutto l'anno!